Pompe di Calore per la Piscina

Pompe di Calore: Come Mantenere Costante la Temperatura della Piscina

Le piscine contengono grandi volumi d’acqua che devono essere mantenuti ad una temperatura costante, siano queste collocate all’aperto o al chiuso.  Le dispersioni termiche all’interno di una piscina sono dovute a molteplici fattori: per evaporazione dalla superficie dello specchio d’acqua, per irragiamepompa-calore
nto verso l’ambiente esterno, per convezione prodotta dal contatto tra l’aria e l’acqua o per l’introduzione d’acqua per il ricambio giornaliero.
La temperatura a cui mantenere l’acqua dipende dalla tipologia di attività che si deve svolgere in piscina e dal grado di comfort desiderato:
• piscina agonistica: 22 – 24°C;
• attività sportiva leggera/svago: 26 – 29°C;
• piscina bambini/preriscaldamento: 28 – 30°C;
• piscine ad uso terapeutico: 29 – 35°C.
Per mantenere stabile la temperatura della piscina possono essere utilizzati diversi dispositivi come pompe di calore, scambiatori termici e pannelli solari.
Le pompe di calore, tra i dispositivi elencati, sono di certo il sistema di riscaldamento più efficiente, sicuro ed economico grazie agli elevati valori di efficienza termica (C.O.P.) raggiunti da tali congegni.


La Pompa di Calore nell’Impianto

La pompa di calore deve essere connessa all’impianto di filtrazione dell’acqua della piscina. Il circuito della pompa è collegato alla mandata della piscina (dopo il filtro) tramite un by-pass a tre valvole. pompa-calore-1L’acqua fredda, dopo essere stata filtrata, viene riscaldata all’interno dalla pompa di calore ed immessa in piscina.
Grazie al by-pass è possibile escludere la pompa di calore nel caso di manutenzione e pulizia senza fermare l’impianto di filtrazione della piscina.


Funzionamento delle Pompe di Calore

Le pompe di calore sono macchine in grado di trasferire calore da un corpo che ha temperatura bassa a un corpo che ha temperatura più alta utilizzando energia elettrica. Questi dispositivi non fanno altro che estrarre l’energia presente nell’aria e trasferirla nell’acqua sotto forma di calore.
La pompa di calore è costituita da un circuito chiuso, percorso da uno speciale fluido frigorigeno. ll circuito si compone di quattro elementi quali l’evaporatore, il compressore, il condensatore e l’organo di laminazione, attraverso i quali il fluido frigorigeno subisce dei cambiamenti di stato che rendono possibile il trasferimento di pompa-calore-2energia termica.
All’evaporatore l’aria riscalda il fluido refrigerante raffreddandosi; successivamente dall’evaporatore al compressore il fluido riceve un apporto aggiuntivo
di energia sotto forma di pressione e temperatura. All’arrivo nel condensatore, il refrigerante subisce un cambiamento di stato cedendo il suo calore all’acqua.
La presenza di un organo di espansione e regolazione dopo il condensatore consente al fluido refrigerante di ritornare all’evaporatore e di ricominciare il ciclo frigorifero.



Tutti i migliori modelli di pompe di calore sono disponibili sul nostro catalogo completo: MacchiaShop.it