Acquamarina o Pietra del Mare

Acquamarina: Descrizione

L’acquamarina o pietra del mare è una varietà di berillio utilizzata in cristalloterapia per armonizzare il quinto chakra, lavora molto sui sentimenti.  Essendo comunque una pietra molto chiara va bene anche per armonizzare il settimo chakra, in quanto promuove il contatto con il Divino. Il suo colore azzurro viene dato dalla presenza del ferro. Ha un sistema cristallino esagonale, il suo processo litogenetico è quello primario. È una pietra perfetta per tutti voi che non vi lasciate abbattere dal primo problema che trovate sul vostro cammino. Vi consiglio di utilizzare l’acquamarina se siete vittime di paure, più o meno razionali.

Elemento:  acqua che riguarda la sfera delle emozioni e della femminilità (amore, guarigione, compassione, riconciliazione, intuizione).

Chakra:  Quinto Chakra Vishudda o chakra della Gola.

Varietà di Acquamarina

Esistono diverse varietà di acquamarina che si distinguono tra di loro per il colore azzurro più o meno intenso e la possibile presenza di sfumature verdi. Tali variazioni cromatiche dipendono in particolar modo dal luogo di estrazione. Le principali sono:

  • Santa Maria: viene estratta in Brasile, varietà piuttosto rara e si distingue per un azzurro molto intenso;
  • Sao Domingos: viene estratta a Santo Domingo e il suo blu è pastello;
  • Santa Teresa: è un turchese molto brillante, arriva sempre dal Brasile.
  • Boca-Rica: ha sfumature sul tono del verde;
  • Occhio di Gatto: molto rara, ha l’effetto “occhio di gatto” per via delle inclusioni aghiformi che vanno a riflettere la luce.

Le varietà di acquamarina più belle si trovano in Brasile, ma vengono estratte anche in Birmania, Messico, India, Kenya, Afghanistan, Irlanda, Australia, Stati Uniti, Australia e Russia.

Caratteristiche Specifiche

Effetto sul corpo: In cristalloterapia l’acquamarina viene utilizzata per combattere la ritenzione dei liquidi, i problemi alle vie respiratorie e polmoni. In linea generale migliora la respirazione e aiuta ad alleviare i sintomi tipici delle allergie, in quanto riesce ad attenuare l’eccessiva reattività del sistema immunitario. Equilibra a livello ormonale, soprattutto per quanto riguarda la crescita. È associata alla ghiandola del timo, l’ipofisi e la tiroide. Viene utilizzata anche per contrastare le infezioni, i problemi di denti, gengive e infiammazioni cutanee. Viente usata contro la psoriasi, gli eczemi, l’orticaria e la rosacea. Potete anche posizionare l’acquamarina sugli occhi stanchi per circa 20 minuti, in modo da ridurre il senso di stanchezza.

Benefici sulla psiche: L’acquamarina è perfetta se state cercando di lasciarvi alle spalle rabbia, stress e problemi del passato. Vi insegna a guardare al futuro con positività. Essendo una pietra legata all’acqua, vi aiuta a gestire le emozioni, i sentimenti contrastanti e il dolore nato dalle perdite. Indossandola regolarmente, potete acquisire una maggiore fiducia nelle vostre doti, risolverete così alcune paure del passato, superando quello stato di timidezza che spesso vi ha frenato quando cercavate di raggiungere i vostri obbiettivi. Induce alla riflessione piuttosto che alla critica, aiuta a mettersi nei panni del prossimo, invece che giudicarlo. Inoltre dona disciplina e promuove il viaggio introspettivo. I cristalloterapeuti la usano spesso per la pulizia del corpo emozionale e per portare a galla i traumi emotivi. E’ una pietra che promuove l’equilibrio dal punto di vista emotivo, mentale e spirituale.

Effetti sullo spirito: Lavora sul chakra della gola, ottenendo una comunicazione sincera, ma agisce anche sul benessere dei sette chakra. Aiuta a far fluire liberamente la creatività. Rafforza la vitalità e promuove l’intuito. Si tratta di una pietra molto utile sotto il profilo spirituale, un tempo veniva usato dai guaritori per intervenire sul piano energetico. Indossandola aumenta la tolleranza e sintonizza lo spirito con quello della natura e di tutti gli esseri viventi. Il periodo perfetto per usarlo è quello della luna crescente. Rende più sincera e genuina la comunicazione con il Sé interiore e il Divino, favorendo la crescita interiore e l’introspezione. Infine promuove l’altruismo, indossandola aiuta a mettersi al servizio del prossimo. È considerata la pietra della giustizia.

Come usare:

  • Ciondolo di acquamarina: tenerlo in prossimità del cuore per superare le paure e promuovere l’amore e l’altruismo;
  • Meditazione: Meditate con l’acquamarina tra le mani, tenendo ben a mente gli obbiettivi;
  • Aiuta a parlare in pubblico: se dovete esprimere un’idea importante davanti a un pubblico, tenete un ciondolo di acquamarina vicino al chakra della gola;
  • Orecchini di acquamarina: aiutano a comunicare con il divino e il Sé interiore;
  • Riposo durante la notte: mettete questa pietra in un sacchetto di tela bianco e tenetelo per tutta la notte vicino al cuore. Favorirà il sonno sereno.
  • Per imparare a nuotare.

Come purificarlo e ricaricarlo: L’acquamarina, come tutte le altre pietre, non necessita di caricamento. Se desiderate farlo potete comunque posizionarla su una drusa di ametista o lasciarla sotto gli influssi lunari. Lo stesso discorso vale per la purificazione. Se desiderate purificarla potete immergerla in acqua fredda per alcuni minuti e passarla tra i fumi dell’incenso. Non fatela entrare a contatto con sostanze corrosive o chimiche, come i detersivi che usate per pulire la casa.

Informazioni Aggiuntive

Se cercate maggiori informazioni a riguardo del meraviglioso mondo delle pietre e dei loro benefici potete trovare altri articoli sul nostro blog a questo link.

Potete trovare i nostri articoli a questo link:
Macchiashop.it

Inoltre se avete dubbi di qualsiasi tipo o cercate maggiori informazioni potete scriverci a macchiashop@gmail.com.